TRIBUNALE

Fallimento Demoter a Messina, diciotto a giudizio

di
Concluso procedimento preliminare dell'operazione «Buco nero». Disposti quattro stralci per problemi di notifica e nullità degli avvisi. Altra udienza il 21 aprile

MESSINA. Si è conclusa con il rinvio a giudizio dell'imprenditore Carlo Borella, ex presidente dell'associazione nazionale costruttori edili di Messina e di altre diciassette persone l'udienza preliminare dell'operazione "Buco nero", l'inchiesta sul fallimento della "Demoter", società operante nel settore degli appalti pubblici che negli anni passati, prima del fallimento, si aggiudicò importanti lavori.  Il gup Giovanni De Marco, oltre a disporre i 18 rinvii a giudizio ha prima disposto quattro stralci per problemi di notifica e di nullità, accogliendo le eccezioni dei difensori. In particolare per il commercialista Benedetto Panarello, il giudice ha dichiarato la nullità dell'avviso di fissazione dell'udienza preliminare per il mancato rispetto dei termini, nei suoi confronti è stata fissata una nuova udienza preliminare per il 21 aprile mentre gli atti tornano al pubblico ministero per Salvatore Cacace, Gaetana Patrizia De Luca e Maria Antonietta Chillè per nullità dell'avviso di conclusione delle indagini.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X