CORTE D'ASSISE

Uccise rivale in amore, ventenne condannato all'ergastolo a Messina

Dopo una lite avvenuta il 10 febbraio 2013, la mattina successiva Oriti avrebbe atteso Bruno sotto casa - a Rocca di Capri Leone, paese che conta poco meno di 5 mila abitanti - per colpirlo con numerose coltellate.

MESSINA. I giudici della Corte d'assise di Messina, presieduta da Nunzio Trovato, hanno condannato all'ergastolo il ventenne Sebastian Oriti per l'omicidio di Andrea Bruno, 24 anni, rivale in amore. La sentenza è stata emessa ieri sera.

Dopo una lite avvenuta il 10 febbraio 2013, la mattina successiva Oriti avrebbe atteso Bruno sotto casa - a Rocca di Capri Leone, paese che conta poco meno di 5 mila abitanti - per colpirlo con numerose coltellate.

La Corte d'assise, nell'accogliere la richiesta del pm Rosanna Casabona, ha anche disposto la trasmissione degli atti alla Procura per l'ipotesi di falsa testimonianza da parte di alcuni testi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X