SENTENZA

Il Prg di Lipari esecutivo dal 2009, il Tar accoglie il ricorso del Comune

LIPARI. Il Tar di Palermo (presidente Cosimo Di Paola, giudici a latere Giuseppe La Greca e Sebastiano Zafarana) ha accolto il ricorso del Comune di Lipari per il piano regolatore generale, presentato dall'avvocato Tiziana Milana contro l'assessorato regionale del Territorio, difeso dall'avvocatura distrettuale dello Stato, e in particolare contro il decreto del dirigente generale del dipartimento regionale urbanistica.

Lipari ha sostenuto che dal 12 gennaio 2009 - data in cui è stata trasmessa la documentazione integrativa richiesta dell'assessorato - sarebbe cominciato a decorrere il termine di 270 giorni (180+90) con il quale "Il piano regolatore generale è approvato con decreto della Regione. Il 12 ottobre 2009, pertanto, sarebbero scaduti ad avviso del Comune i 270 giorni, con conseguente temporanea efficacia dello strumento urbanistico. L'assessorato regionale, invece, ha sostenuto che "i termini comincerebbero a decorrere soltanto "dalla data di ricezione della valutazione d'incidenza che ha completato l'intera documentazione del prg" e che pertanto il piano regolatore, nella versione rassegnata dal Comune, non avrebbe mai acquistato efficacia".

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X