CARABINIERI

Tentata estorsione in un cantiere, due arresti a Messina

MESSINA. I carabinieri hanno eseguito a Messina un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per tentativo di estorsione. Maggiori dettagli sull'operazione saranno resi noti in una conferenza stampa organizzata oggi alle 11 al Comando Provinciale dei Carabinieri di Messina.

I carabinieri hanno eseguito a Messina un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Francesco Mondo, 37 anni e Emanuele Aloi, 49, per tentativo di estorsione. I due pretendevano di essere assunti da un imprenditore titolare di una ditta edile, impegnata in lavori di ristrutturazione di una palazzina nella zona centro di Messina. I due si sono ripetutamente presentati in cantiere, alcune volte anche in compagnia di altre persone in corso di identificazione, cercando di imporre la loro assunzione. Hanno quindi minacciato il titolare della ditta spiegando che se avesse rifiutato avrebbero fatto saltare in aria il cantiere e distrutto le impalcature. L'imprenditore ha però denunciato tutto ai militari dell'Arma che hanno bloccati i malviventi. I due avevano fatto lo stesso anche con altri imprenditori e in alcuni casi erano riusciti a raggiungere il loro obiettivo. Nel corso delle perquisizioni nelle loro abitazioni sono stati trovati attrezzi e materiale edile.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X