GIUSTIZIA

Corte d'Appello a Messina, no al taglio e all'accorpamento

di

MESSINA. La nuova geografia giudiziaria prevede tagli alle Corti d’Appello; in Sicilia le più a rischio sono Messina e Caltanissetta. Un allarme lanciato circa un anno fa ma ancora il pericolo non è scampato. Mantenere il distretto della Corte d’Appello a Messina per continuare a dare risposte alle esigenze di un territorio vasto, con gravi incidenze mafiose e carenze infrastrutturaliè quanto si auspicano magistrati e avvocati di Messina.

Se ne è discusso a lungo nell’aula magna della Corte d’Appello, in un incontro organizzato dall’Ordine degli avvocati. Ad ascoltare le ragioni di magistrati ed avvocati, preoccupati per il progetto che prevede tagli ed accorpamenti di distretti di Corte d’Appello, l’onorevole David Ermini, componente della Commissione Giustizia della Camera. In realtà l’accorpamento alla Corte d’Appello di Catania, e la paventata perdita di una importante istituzione in riva allo Stretto- secondo il programma dei tagli previsti in Sicilia - ancora è lontano dall'essere una realtà ma, questa volta, l’allarme è stato lanciato per tempo:

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X