IL CASO

Università, continua la "rivoluzione": dipartimenti da 21 a 12

di

MESSINA. I dipartimenti dell'Università passano da 21 a 12. La rivoluzione, ispirata dalle nuove disposizioni e annunciata dal rettore Pietro Navarra, va avanti. "Il Senato Accademico e il Consiglio di Amministrazione - spiega l'Università - hanno approvato all'unanimità il nuovo assetto dipartimentale dell'Ateneo, compiendo così un decisivo passo in avanti nell'azione di ristrutturazione istituzionale avviata lo scorso anno, che consentirà tra l'altro a tutti i direttori di fare parte del nuovo Senato Accademico".

Dal prossimo 1 ottobre, data di inizio dell'Anno Accademico, saranno così 12 i Dipartimenti dell'Università di Messina, a fronte degli attuali 21. Dopo avere dato, il mese scorso, il via libera ai progetti presentati, gli organi collegiali hanno deliberato sulle denominazioni definitive delle nuove strutture. Inoltre, hanno proceduto a incardinare presso i Dipartimenti i Corsi di Laurea e quei docenti che non avevano ancora presentato domanda di afferenza. A tal riguardo, su mandato degli stessi organi collegiali, nei giorni scorsi il Rettore Pietro Navarra, aveva tenuto diverse riunioni al fine di acquisire elementi utili per orientare le scelte di Senato e Consiglio.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X