TRIBUNALE

Messina, la morte di Provvidenza Grassi: dodici rinvii a giudizio

di

MESSINA. Si è conclusa con dodici rinvii a giudizio l’udienza preliminare per la vicenda di Provvidenza Grassi la messinese di 27 anni trovata morta sotto un viadotto della Tangenziale dell’autostrada. Era scomparsa a luglio 2013 mentre tornava a casa in auto dopo aver trascorso la serata a Rometta insieme al fidanzato. L’auto ed il corpo di Provvy furono ritrovati mesi dopo, il 29 gennaio 2014, da un operaio. Per questa vicenda il sostituto procuratore Diego Capece Minutolo ha indagato ex vertici e dirigenti del Cas a vario titolo per omicidio colposo e rifiuto in atti d’ufficio.

Sono stati rinviati a giudizio al 15 ottobre davanti alla prima sezione del tribunale gli ex presidenti del Cas Antonino Minardo e Patrizia Valenti; gli ex commissari straordinari Benedetto Dragotta, Matteo Zapparratta, Calogero Berlingheli, Anna Rosa Corsello, Antonino Gazzara; i direttori generali del consorzio degli anni passati Felice Siracusa, Mario Pizzino, Maurizio Trainiti; i dirigenti dell’area tecnica e di esercizio Gaspare Sceusa e Letterio Frisone.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X