L'EVENTO

Expo, un gruppo di ingegneri messinesi presenta il "geolocalizzatore di emozioni"

MESSINA. Custodire e archiviare le emozioni,  legandole al luogo che le hanno ispirate. Consente di farlo  l'applicazione eWall, realizzata da un gruppo di giovani messinesi  e approdata all'Expo di Milano. Attraverso la geolocalizzazione  dei messaggi è possibile conservare la memoria storica dei  luoghi, delineando una mappa informativa/emotiva.

Basta  connettersi e l'app individua la posizione dell'utente,  raccogliendo, nella bacheca social eWall, tutti i messaggi  rilasciati nel tempo in un luogo specifico, con la possibilità di  arricchire questa memoria collettiva con un proprio ricordo. Il  progetto, ideato da Giuseppe Gazzara, è stato realizzato dagli  ingegneri sviluppatori Paolo Carilli, Giovanni Leone, Antonio De  Marco e Alessio Mantineo. L'applicazione è gratuita ed è  disponibile per sistemi operativi iOS e Android.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X