MESSINA

Stretto, col Telepass addio alle file alle biglietterie degli imbarchi

Primo non solo in Italia ma in tutta Europa, il nuovo servizio riservato ai clienti Telepass, che rende più semplice e pratico il traghettamento sullo Stretto, è stato presentato ieri a Messina, nel corso di una conferenza stampa, da Ugo de Carolis, ad di Telepass e Vincenzo Franza, ad di Caronte&Tourist

MESSINA. Addio attese e pagamenti alle biglietterie degli imbarchi. Attraversare lo Stretto di Messina ora è più semplice e veloce per vacanzieri, pendolari e autotrasportatori: basta utilizzare la pista dedicata ai clienti Telepass per acquistare e ritirare il biglietto, senza passare dalla biglietteria, senza nessun costo aggiuntivo e con addebito automatico sul conto Telepass.

Primo non solo in Italia ma in tutta Europa, il nuovo servizio riservato ai clienti Telepass, che rende più semplice e pratico il traghettamento sullo Stretto, è stato presentato ieri a Messina, nel corso di una conferenza stampa, da Ugo de Carolis, ad di Telepass e Vincenzo Franza, ad di Caronte&Tourist. D'ora in poi infatti, per chi sceglie di attraversare lo Stretto con le navi Caronte&Tourist, non è più necessario scendere dal proprio veicolo, auto o mezzo pesante, e recarsi in biglietteria per acquistare il biglietto, ma basta essere clienti Telepass, avere a bordo l'apparato e utilizzare le piste dedicate di Messina Rada San Francesco e di Villa San Giovanni. Il nuovo servizio agevola le operazioni di traghettamento ai disabili che non sono più obbligati a scendere dall'auto o cercare chi può acquistare per loro il biglietto allo sportello.

Grazie alla tecnologia sviluppata da Autostrade Tech infatti, il biglietto viene emesso automaticamente e il suo importo calcolato
sulla base della tipologia del mezzo e di eventuali agevolazioni con addebito in via posticipata sul conto Telepass. Tutto senza costi aggiuntivi e avendo sempre a disposizione l'elenco dei singoli imbarchi e le fatture nell'area riservata del sito www.telepass.it.
«Meno pensieri, meno file, più comodità per gli 8,7 milioni di telepassisti che attraversano lo Stretto di Messina per vacanza o per lavoro», ha detto Ugo de Carolis. «Telepass sta proiettando  sempre più il proprio know-how al di fuori dell'ambito autostradale per soddisfare le richieste e le esigenze della clientela attraverso servizi utili, semplici, innovativi come dimostra la nuova opportunità nata grazie all'accordo e alla  proficua collaborazione con Caronte & Tourist. L'impegno di Telepass per offrire sempre più servizi che facilitino la mobilità dei propri clienti da nord a sud del Paese - ha  proseguito de Carolis - è da oggi ancora più evidente. Essere
clienti Telepass significa anche avere una lunga serie di vantaggi e opportunità come pagare comodamente la sosta sulle strisce blu
in diverse città grazie all'app di Telepass Pyng e ancora la sosta nei parcheggi cittadini, dei maggiori aeroporti italiani o l'accesso all'area C di Milano.»

«L'intesa con Telepass - ha dichiarato Vincenzo Franza - rappresenta un ulteriore, significativo passo in avanti in quel percorso di innalzamento della qualità del servizio su cui  Caronte&Tourist è impegnata da anni. I nostri clienti - cui già proponiamo un'offerta di trasporto integrata fra il traghettamento  sullo Stretto di Messina, quello verso le Isole Eolie e il cabotaggio dalla Sicilia alla Campania - troveranno sempre più  facile e agevole l'accesso ai nostri servizi, grazie al web ticketing e alle biglietterie automatiche che già affiancano  quelle manuali, e appunto grazie alle piste dedicate ai clienti Telepass. Ed è fortemente simbolico - ha concluso Franza - che quest'accordo veda la luce in coincidenza del nostro cinquantesimo  anniversario: ci piace pensare che il futuro ha radici antiche».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X