IMMIGRAZIONE

Sbarco a Messina, arrestati sei presunti scafisti

Sono state le testimonianze dei migranti ad incastrarli

MESSINA. Sei presunti scafisti africani sono stati fermati dalla polizia a Messina dopo che ieri ha  attraccato in porto la nave «Ubaldo Diciotti» della guardia costiera con 392 migranti che si trovavano su 4 natanti nel  canale di Sicilia. Sarebbero stati individuati i timonieri di tre dei natanti soccorsi in alto mare.Gli arrestati sono Arouna Giatta,  19 anni del Gambia, Ola Assisi, nigeriano di 48 anni, Boubcar Boiro, senegalese di 29 anni e i nigeriani Seituwa Lucky, di 30  anni, Tony Peter, 26 anni, e Kayode Palmer Sagie, 30 anni.

Sono state le testimonianze dei migranti ad incastrarli. I profughi hanno raccontato che, dopo aver preso contatti con dei  libici che organizzavano i viaggi, sono stati costretti a sborsare del denaro. Poi sono arrivati a Zwara dove ad  attenderli c'erano diversi uomini mascherati ed armati che li  hanno obbligati a salire sui gommoni. «Mi ha accompagnato presso la spiaggia di Zuwara - ha continuato uno di loro - dove ad  attenderci vi erano alcuni libici con il viso coperto. Qui ho subito violenze da parte di queste persone, in particolare sono stato legato e malmenato».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X