CARABINIERI

Tentato colpo in casa di un’anziana a Montalbano Elicona, arrestata

di
Due rumene, madre e figlia, si intrufolano nell’abitazione con una scusa. Ma la donna le coglie sul fatto e all’uscita trovano i carabinieri

MESSINA. Oltre a essere il borgo più bello diventa anche il borgo più sicuro. Messe in fuga da una novantenne e acciuffate dai carabinieri due ladre di appartamento. E' andata male a due donne di origine rumene, una delle quali minore. I Carabinieri della Stazione di Montalbano, centro noto ormai in tutto il mondo per essere stato eletto nell'anno in corso borgo dei borghi d'Italia, hanno tratto in arresto Creanga Rostas 33 anni, di origini rumene, domiciliata a Merì, e hanno denunciato a piede libero la figlia minorenne, R. A. di soli 16 anni.

Il reato contestato: tentato furto in appartamento in concorso. Le due donne erano giunte nel piccolo borgo medievale nebroideo con al seguito giochi e capi di vestiario, simulando, secondo i carabinieri, di essere venditrici ambulanti. La loro presenza, però, non è sfuggita ad alcuni residenti che, nonostante il paese sia quotidianamente meta di turisti, ne hanno da subito notato la presenza sospetta avvisando il comandante della Stazione di Montalbano Elicona, il Maresciallo Giovanni Catanzaro. Il militare si è messo subito alla ricerca delle due sospette. Durante le ricerche il comandante ha intercettato e fermato le donne mentre fuggivano da un appartamento inseguite dalla proprietaria: un'arzilla ottantottenne.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X