MESSINA

Dissapori tra vicini, pugni tra casalinghe e anziani davanti a una chiesa

di

MESSINA. Vecchi dissapori legati a rapporti di cattivo vicinato. Ecco cosa ha fatto scatenare la furibonda rissa che ha animato un tranquillo sabato pomeriggio davanti la chiesa della Madonna del Carmine. Sette le persone denunciate per rissa aggravata. Quattro le gazzelle del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri che alle 17 sono dovute intervenire per riportare la situazione alla normalità. A darsele di santa ragione davanti al sagrato della chiesa di via Porta Imperiale due nuclei familiari che abitano nella zona sud, e che per un puro caso si sono ritrovati nei pressi della Chiesa della Madonna del Carmine.

È bastato uno sguardo per risvegliare gli antichi rancori. Dalle parole in breve sono passati alle vie di fatto. Sotto gli occhi increduli dei fedeli che stavano recandosi in chiesa per assistere alla messa vespertina, sette normali cittadini, senza alcun precedente penale alle spalle, hanno cominciato a picchiarsi. Protagoniste dei primi screzi due casalinghe di 55 e 63 anni, a cui si è aggiunto un pensionato di 58.

Sono volate parole pesanti che hanno risvegliato i motivi per i quali i rapporti tra le due famiglie erano da tempo tesi. Inutile il tentativo di alcuni fedeli che hanno provato a sedare la rissa.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X