Il Papa accetta la rinuncia del vescovo di Messina per motivi di salute

Lasciano La Piana e Lanzetti, non ancora ufficiali i successori

MESSINA. Papa Francesco ha accettato la rinuncia, ma non ha ancora scelto i successori, dei vescovi di Messina-Lipari-Santa Lucia, mons. Calogero La Piana, e di Alba, mons. Giacomo Lanzetti. Entrambi hanno presentato la rinuncia in base al comma 2 del canone 401 del Codice di diritto canonico, quindi anticipatamente rispetto ai 75 anni richiesti per la rinuncia. La sala stampa vaticana informa che entrambi i presuli hanno rinunciato per «motivi di salute». Calogero La Piana  è nato a Riesi, 27 gennaio 1952. Il 15 novembre 2002 è stato eletto vescovo di Mazara del Vallo, ricevendo il 6 gennaio 2003 l'ordinazione episcopale da papa Giovanni Paolo II nella basilica di San Pietro in Vaticano. Nei tre anni di episcopato mazarense si è prodigato soprattutto nel dialogo interreligioso con i fedeli di religione islamica.

Il 18 novembre 2006 è stato promosso arcivescovo metropolita di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela (assumendo il titolo annesso di archimandrita del Santissimo Salvatore), succedendo all'arcivescovo Giovanni Marra.

Il 13 gennaio 2007 ha preso canonico possesso dell'arcidiocesi di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela alla presenza del vescovo ausiliare Francesco Montenegro, degli arcivescovi Salvatore Gristina (arcivescovo metropolita di Catania), Salvatore Di Cristina (arcivescovo e abate di Monreale) e Luigi Bommarito (arcivescovo emerito di Catania), del vescovo Salvatore Pappalardo (vescovo di Nicosia), del capitolo protometropolitano della basilica cattedrale di Messina e del collegio dei consultori. Il 27 gennaio 2007, alla presenza del capitolo della concattedrale di Santa Lucia del Mela, ha preso canonico possesso della concattedrale di Santa Maria Assunta. Il 31 gennaio 2007, festa di San Giovanni Bosco, alla presenza del capitolo archimandritale, ha preso canonico possesso della concattedrale del Santissimo Salvatore. Il 5 marzo 2007 ha preso possesso della concattedrale di San Bartolomeo di Lipari. Il 29 giugno 2007, solennità dei Santi Pietro e Paolo, nella basilica di San Pietro in Vaticano, ha ricevuto l'imposizione del pallio, unitamente ad altri 46 arcivescovi metropoliti, da papa Benedetto XVI.

Nel 2013 ha aperto la visita pastorale all'arcidiocesi che si concluderà nel 2020.

Nel maggio 2013, assieme agli altri vescovi siciliani, si è recato da papa Francesco in visita ad limina apostolorum.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X