MAGNITUDO 3.0

Scossa di terremoto al largo delle Eolie

La scossa, in considerazione della profondità, non è stata avvertita da isolani e turisti e non ha causato danni

LIPARI. Una scossa di terremoto al largo delle Eolie di magnitudo 3.0 è stata registrata dai sismografi dell'Ingv di Roma alle 10,36. L'ipocentro è stato localizzato ad una profondità di 328 chilometri. La scossa, in considerazione della profondità, non è stata avvertita da isolani e turisti e non ha causato danni.

Nei giorni scorsi due scosse di terremoto nel Messinese. La prima di magnitudo 2.5 si è verificata alle 3,39 con epicentro a 3 chilometri da Patti e a 10 chilometri di prodondità. Una seconda scossa circa due ore dopo, ma questa volta più lieve: 2.0 di magnitudo con epicentro a 5 chilometri da Patti, quindi non distante dalla prima, e a 11 chilometri di prodondità. Non si registrano danni a persone e cose.

Ancora prima una scossa di terremoto di magnitudo 3.9 è stata registrata, dalla Rete sismica dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, nel mare Ionio, al largo delle coste siracusane. L'epicentro è stato localizzato ad una profondità di 23 chilometri. L'evento è stato avvertito dalla popolazione. In particolare la scossa è stata avvertita chiaramente a Siracusa e Augusta, ma anche a Catania, Lentini, Carlentini, Floridia, Priolo Gargallo, Mineo, Sortino, Avola e in numerose altre località. Numerose le segnalazioni anche se non si segnalano danni a cose e persone.

Nelle scorse settimane un'altra scossa si terremoto è stata registrata al largo di Cefalù in provincia di Palermo. La scossa sismica di 2.6 della scala Richter è avvenuta a circa 45 chilometri dalla costa e a 33 chilometri di profondità. In quella occasione il movimento tellurico non è stato avvertito dalla popolazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X