PALAZZO DI GIUSTIZIA

Messina, cerca di suicidarsi dopo il rinvio dell'udienza sulla morte del figlio: salvato

MESSINA. Due carabinieri in servizio all'interno del Palazzo di Giustizia di Messina hanno salvato un uomo di 45 anni che ha tentato il suicidio. Dopo aver scavalcato una balaustra al primo piano, l'uomo ha provato a gettarsi nel vuoto per protesta contro la decisione di rinviare l'udienza del procedimento civile per un incidente che ha causato la morte del figlio. I militari sono riusciti però a convincere l'uomo a desistere dal gesto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X