L'EMERGENZA

Messina a secco di acqua: scuole chiuse per due giorni

Una frana ha danneggiato la condotta

MESSINA. Ci vorranno almeno due giorni per ripristinare l'erogazione dell'acqua a Messina che da venerdì scorso è carente dopo che una frana ha danneggiato la condotta dell'acquedotto di Fiumefreddo a Calatabiano. Il sindaco Renato Accorinti temendo un emergenza igienico sanitaria ha chiuso le scuole domani e mercoledì e anche la Camera di commercio fino alle 11.

I tecnici dell'Amam hanno raggiunto il posto impervio dove si è verificata la frana e sperano di riparare la condotta prima possibile al più tardi giovedì. L'Amam spera di poter fare arrivare l'acqua in tutta la città almeno per due ore giornaliere, ma molti quartieri sono a secco. Intanto diversi consiglieri comunali chiedono se sia possibile fare degli accordi anche con altre fonte di approvvigionamento come l'acquedotto Alcantara perché questa è l'ennesima emergenza idrica che ha colpito la città in pochi anni.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X