IL CASO

Patti, sfrattate 14 famiglie dalle case popolari

di

PATTI. Mentre proseguono, i lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza dei 15 balconi più pericolanti delle tre palazzine delle case popolari di via Molino Croce, il tutto per un importo di 45 mila euro, buone notizie arrivano dall’esito del monitoraggio sullo stato di occupazione degli alloggi case popolari Iacp, esistenti in città e soprattutto per le 14 famiglie che dovranno subentrare a quelle che li occupavano pur non avendo i titoli, oppure non risultavano più abitati, in quanto gli aventi diritto si erano trasferiti altrove.

“Al momento, infatti ne sono stati individuati e comunicati ai diretti interessati ben 14 provvedimenti con avviso di liberazione di immobile. Non appena saranno liberati, sulla scorta delle domande pervenute e della graduatoria che già è in corso di preparazione, verranno assegnate a chi ne avrà diritto, secondo le norme previste dalla legge”. Il sindaco Mauro Aquino risponde cosi direttamente a quanti chiedono giornalmente notizie in merito, anche sui social network locali, per poi fare anche il punto sulla situazione dei controlli dell’altro monitoraggio che è stato svolto sulle tre strutture in questione, per quanto riguarda la loro staticità ma anche sugli altri edifici popolari esistenti in città.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X