ANCHE DASPO

Violenze dopo Messina-Reggina, tifoso del Messina finisce ai domiciliari

MESSINA. Era a Londra lo scorso 23 luglio, quando, ad altri 15 tifosi, gli agenti della Digos hanno notificato le misure cautelari degli arresti domiciliari e dell'obbligo di presentazione all'autorità giudiziaria ma ora, al suo rientro a Messina, anche Antonino Damiano Casablanca, 29 anni, messinese, è finito agli arresti domiciliari. Nei suoi confronti è stato disposto un Daspo di 5 anni.

L'ultras, come gli altri 15, è ritenuto responsabile degli atti di teppismo e violenza durante e al termine dell'incontro di calcio ACR Messina-Reggina Calcio disputatosi al San Filippo sei mesi fa, lo scorso 30 maggio. Mesi durante i quali le indagini degli investigatori della Digos hanno permesso l'arresto complessivo di 24 facinorosi e di ulteriori misure, l'obbligo di firma, a carico di 4 ultras.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X