CRISI IDRICA

Ancora smottamenti a Forza d'Agrò, ma il bypass regge

di

MESSINA. Nuovi smottamenti di terreno a Fondaco Prete, nel comune di Forza D'Agrò. È il tratto che aveva subito danni a metà dicembre provocando poco prima di Natale una miniemergenza idrica in tutta la città dopo quella di più di venti giorni tra ottobre e novembre. Prima delle feste furono solo tre i giorni di crisi anche se ci furono zone, come le cooperative a Santa Lucia sopra Contesse, che restarono a secco per più tempo a causa del guasto provocato da una «saracinesca» idrica.

Ancora una volta è il dissesto idrogeologico nel punto attraversato dalla condotta Fiumefreddo riparata grazie a tubi flessibili e al bypass nell'area ionica a rendere la situazione molto delicata. L'Amam, l'azienda acque, non parla ancora di imminente emergenza ma ieri mattina nella sede di villaggio Ritiro si è tenuta una riunione dov'era presente anche il sindaco Accorinti. Oggi alle 11 conferenza stampa, parteciperanno anche i tecnici della Protezione civile, per illusrate il programma di interventi immediati di consolidamento del terreno a Forza D'Agrò interessato dalle frane che potrebbero causare nuove perdite dalla condotta che trasporta in città qualcosa come seicento litri al secondo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X