LEGA PRO

Messina sta alla finestra e Di Napoli ostenta fiducia

di

MESSINA. La richiesta è pesante, anche per questo, al momento, nessuno ha voglia di commentarla. La Procura Federale è andata giù dura con tutti, lunedì sera. Anche con Arturo Di Napoli, a cui viene contestato l'illecito sportivo oltre all'omessa denuncia per la presunta combine di L'Aquila - Savona, ai tempi in cui sedeva sulla panchina dei liguri. L'attuale allenatore del Messina continua a essere fiducioso, è convinto di poter uscire pulito da questo processo, ma è evidente che con una richiesta del genere è difficile ipotizzare che il caso possa del tutto sgonfiarsi.

Il Messina resta alla finestra, il presidente Stracuzzi ha ribadito anche dopo le richieste che comunque non si cambierà tecnico adesso. La panchina del Messina, se le cose per Arturo Di Napoli dovessero andar male, verrebbe affidata all'altro Di Napoli, Lello, attualmente allenatore in seconda. Il pericolo concreto, però, è che, almeno in primo grado, arrivi una sentenza comunque pesante. Quattro anni di squalifica sono tanti, se dovessero essere confermati molte delle valutazioni future della società potrebbero cambiare.

 

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X