IL CASO

Lipari, già raccolte duemila firme per salvare il punto nascita

di

LIPARI. Prosegue la mobilitazione per salvare il punto nascite di Lipari. Sul caso il sindaco Marco Giorgianni sarà ascoltato in audizione in commissione all' Ars e lunedì riferirà in consiglio comunale. Intanto, il comitato «Nasciamo a Lipari» ha già raccolto raccolto 2 mila firme in appena due giorni nei «banchetti di sottoscrizione popolare», mentre la petizione online lanciata su change.org, «Riapertura dell' unico punto nascita dell' arcipelago Eoliano (Lipari)», ha superato le mille firme in un solo giorno.

«Questi- dice Sara Basile, rappresentante del comitato - i primi risultati delle iniziative del comitato, sorto a difesa del punto nascita dell' ospedale di Lipari recentemente chiuso per effetto della riforma sani taria del governo Renzi e grazie alle false promesse della Regione siciliana. Quello che Lipari e le Eolie chiedono è adeguare una struttura esistente alle esigenze di una maggiore sicurezza. Basterebbe fare turnare il personale sanitario, potenziare il reparto di Rianimazione, dotarlo di una culla per la terapia intensiva, dotare Lipari di un centro trasfusionale vero e proprio».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X