LA POLEMICA

Messina, Carbone (Pd): "Amministrazione comunale fallimentare"

MESSINA. «Quando i disservizi si confondono con i servizi, quando le brusche accelerate su nomine senza bando si giustificano come decisioni e tempi necessari, quando il rapporto tra sindaco e città non si consolida ma si rompe irrimediabilmente, per me questi sono segnali inequivocabili del viaggio senza meta che il sindaco Accorinti e la sua giunta stanno compiendo ai danni di Messina».

Lo dice in una nota il commissario provinciale del Pd Enesto Carbone rispondendo al sindaco che nei giorni scorsi lo aveva accusato di poca onestà intellettuale per quel che riguarda i giudizi sulla sua amministrazione.

«Per la prima volta nella storia del Comune di Messina - prosegue Carbone - questa amministrazione non è riuscita a predisporre per tempo il bilancio di previsione 2015, mentre tutte le delibere di bilancio dal suo insediamento ad oggi sono sempre state votate con estremo ritardo e previa nomina di commissari ad acta regionali. La mancata approvazione di tale bilancio porta con se rischi concreti come il blocco dei servizi essenziali ai cittadini, specie per coloro i quali oggi ne hanno più bisogno. È sempre colpa del patto di stabilità o di chi non ha neppure i numeri per approvare il bilancio? Mi spiace -  conclude Carbone - sindaco Accorinti, il Pd non può rendersi complice del non fare. Non è nelle nostre corde, non è la nostra vocazione. A noi piace essere liberi di fare e di cambiare le cose. A voi il piacere di sottrarvi al voto dei cittadini ben nascosti dai voti di Genovese".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X