POLIZIA

«I reflui finiti in mare»: a Sant'Agata di Militello sette avvisi di garanzia

di

SANT'AGATA DI MILITELLO. Arriva ad una svolta l' ennesima inchiesta della Procura di Patti che vede nel mirino il malfunzionamento dei depuratori sulla costa tirrenica messinese.

Indagini, confluite nel fascicolo «Mare Pulito» portato avanti dalla Polizia dei commissariati di Capo d' Orlando e Sant' Agata Militello e che hanno già portato al sequestro di numerosi depuratori del comprensorio che va da Patti a Caronia.

Questa volta, al vaglio del sostituto procuratore Rosanna Casabona, c' è il depuratore di Sant' Agata Militello e la posizione di sette persone raggiunte da avvisi di garanzia a conclusione delle indagini sullo smaltimento di fanghi da depurazione all' interno dell' impianto che si trova nei pressi del macello comunale.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X