GIAMPILIERI

Alluvione di Messina, protesta in Comune per i ritardi negli indennizzi

MESSINA. Alcuni cittadini del Comitato 'Salviamo Giampilieri', nato dopo il nubifragio del 2009, sono andati ieri al Comune di Messina per protestare per gli indennizzi mai arrivati alle 20 famiglie che hanno perso tutto, anche le case localizzate nei luoghi più colpiti. Si tratta delle famiglie residenti in via Vallone e via Puntale di Giampilieri.

Il comitato ha espresso «la propria indignazione per il fatto che le stesse dopo tanto tempo per motivi a tutti ancora oggi sconosciuti queste famiglie non vengono indennizzate».

Il 26 marzo del 2015 la Protezione civile regionale aveva accreditato circa un 1 milione e 250 mila euro al Comune di Messina per l'indennizzo di queste famiglie: ultimate le istruttorie per gli espropri il 30 giugno nel giro di 90 giorni gli aventi diritto  dovevano essere già in possesso dei soldi, ma ancora aspettano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X