VIA REGIS

Lite tra vicini finisce in rissa, sette arresti a Milazzo

di
A scatenare la violenza vecchi rancori per un contenzioso legale. Tutti e sette i «contendenti» sono finiti in ospedale e adesso si trovano ai domiciliari

MESSINA. Stava per trasformarsi in tragedia una mega rissa sviluppatasi all'interno di un condominio di via Regis, nei pressi del vecchio macello, a Milazzo. I carabinieri del nucleo radiomobile agli ordini del maresciallo aiutante Rocco Fleres insieme ai colleghi della stazione della compagnia mamertina diretta dal capitano Antonio Ruotolo e agli agenti del locale Commissariato di polizia, hanno faticato non poco per sedare il pesante scontro tra le due distinte «fazioni».

Ad attirare l'attenzione di una pattuglia del nucleo radiomobile, in servizio al vicino mercato settimanale di Ponente, le forti urla di alcune donne che erano venute alle mani. Con l'intervento dei militari dell'Arma la situazione sembrava apparentemente essersi calmata.

Improvvisamente, però, con il ritorno di altri «contendenti», che precedentemente si erano allontanati, sotto gli occhi dei carabinieri, si è scatenata una vera e propria rissa senza esclusione di colpi che ha visto coinvolti tre uomini e quattro donne. Nonostante la presenza dei carabinieri i sette hanno continuato a offendersi e a colpirsi a vicenda, rendendo necessario l'intervento di una pattuglia del Commissariato di polizia e un'altra dei carabinieri della stazione di via Impallomeni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X