PALAZZO ZANCA

Il Comune di Messina scopre altri 42 appartamenti in mano agli abusivi

di

MESSINA. Il trasferimento delle famiglie della scuola Foscolo e della ex caserma dei carabinieri del quartiere San Leone costerà al Comune, per quindici giorni di requisizione, ventimila euro.

Troppo, forse, per un Comune in difficoltà economiche. Palazzo Zanca pensa così già ad una soluzione "interna" per il dopo «Paradis». Obiettivo trasferire le famiglie in stabili comunali, magari in quelli confiscati alla mafia, dove però si scopre che, in alcuni casi, ci sono occupanti abusivi. E ben 42 appartamenti comunali sono occupati da chi non ne ha diritto. Il capitolo emergenza case fa emergere una serie di notizie alcune delle quali al limite del paradosso. Al centro di ogni cosa la vicenda delle famiglie della Foscolo e della ex caserma dei carabinieri del quartiere San Leone. Ventuno famiglie con decine di bambini ospitati da giovedì in albergo.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X