CAABINIERI

Marocchino tenta di stuprare una ragazza di Lipari, fermato

LIPARI. Un giovane marocchino ha tentato di violentare una ragazza di Lipari ed è stato fermato dai carabinieri. È accaduto sabato notte nel centro storico. L'isolana, R.F., di 20 anni, stava raggiungendo l'abitazione di una amica, quando improvvisamente è stata aggredita dall'uomo. La giovane si è ribellata ed ha iniziato a gridare. L'extracomunitario, ubriaco, è scappato.

Le urla della ragazza hanno richiamato l'attenzione dei vicini e sono accorsi anche gli amici che dopo averla soccorsa, hanno iniziato la «caccia» al marocchino. Immediato anche l'intervento dei carabinieri che dopo qualche ora hanno rintracciato l'extracomunitario nella sua abitazione e l'hanno fermato.

Nei giorni scorsi un romeno di 41 anni è stato arrestato dai carabinieri, in esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale di Gela (CL), su richiesta della Procura di Agrigento e di Gela. L'operaio, residente a Ravanusa (Ag), è  stato ritenuto responsabile di violenza sessuale ed atti sessuali con minorenne.

Secondo quanto è emerso dalle indagini, l'uomo da settembre 2012 a maggio 2014, Mazzarino (CL), luogo della precedente dimora, e poi a Ravanusa, aveva in più occasioni indotto e costretto una ragazza 16 anni, a compiere atti sessuali contro la sua volontà, abusando delle condizioni d'inferiorità fisica e psichica della stessa.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X