LA POLEMICA

Colletta per carta e toner, ma il sindaco di Milazzo s’arrabbia

di

MILAZZO. Che la situazione finanziaria del comune non sia florida si sapeva già da tempo. Che l'economato dell'ente non movimenteva un euro già da mesi, ormai era risaputo.

La notizia, invece, della mancanza di carta per fotocopie, di toner, materiale di cancelleria e di altri piccoli «attrezzi da lavoro» è venuta fuori solo ieri e, addirittura, sempre nella giornata di ieri, è emersa anche la mancanza di benzina nelle macchine dei vigili urbani, costretti a raggiungere il centro cittadino dal comando, ubicato nel quartiere di San Paolino, a piedi e tornare, a fine turno, dal centro cittadino al comando, sempre a piedi.

Così, uno dei più anziani impiegati del comune, considerato ha suggerito una raccolta fondi per far fronte proprio all'acquisto di cancelleria, carburante o pagare le raccomandate urgenti.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X