DISSESTO IDROGEOLOGICO

Le frane restano, ma Gioiosa Marea non è più isolata

di

GIOIOSA MAREA. In lotta contro l'isolamento. Questa è la condizione che continua a vivere Gioiosa Marea dopo la frana caduta lunedì sera sulla strada statale 113 in località Capo Skino.

Intanto, il lavoro incessante degli operai dell'Anas ha consentito la riapertura quantomeno parziale della parte di Statale interessata da uno smottamento nella zona di Falconaro: qui è stato adesso instituito il senso unico alternato con semaforo, in attesa di completare del tutto il ripristino della careggiata e la messa in sicurezza del costone sovrastante. È stata così liberata una delle vie di accesso a Gioiosa, quella sul versante di Gliaca di Piraino. Non arrivano invece notizie positive dall'altro versante: i rocciatori chiamati a fare i rilievi a capo Skino, non si sono infatti ancora espressi riguardo agli interventi da effettuare sul fronte franoso, che pare tuttavia essersi fermato, e sui tempi di riapertura del tratto stradale interrotto. La situazione appare però piuttosto grave, a giudicare dall'entità dei massi caduti sull'asfalto.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X