AMMINISTRAZIONE

Messina, il Comune vuole la riscossione diretta dell'Ecopass

di

MESSINA. Annuncia un progetto per la riscossione diretta da parte del comune dell'ecopass, difende Ferlisi, e replica agli armatori privati del gruppo Tourist-Caronte, chiedendo maggiore collaborazione nel rispetto delle regole. L'assessore comunale alla Viabilità Gaetano Cacciola "alza" la voce.

L'ecopass sarà pagato presto attraverso il sistema telepass, e per chi non possiede l'apparecchietto elettronico acquistando dei ticket da alcuni distributori automatici o nelle tabaccherie calabresi e siciliane. Il Comune prepara una mini rivoluzione. Intende incassare direttamente la tassa imposta ai non residenti affidata (gratuitamente) attualmente alle casse Caronte-Tourist: 1 euro per le auto, tre euro per i tir, trenta euro per i Tir che sbarcano senza deroga, cioè senza autorizzazione determinata dalla chiusura forzata del terminal Tremestieri (dove obbligatoriamente dovrebbe arrivare), alla rada san Francesco.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X