GUP

Gettonopoli, a giudizio consigliere comunale a Messina

MESSINA. Il Gup di Messina ha rinviato a giudizio il consigliere comunale Andrea Consolo uno dei 19  indagati per gettonopoli. Si tratta dell'inchiesta che riguarda i consiglieri indagati dopo delle intercettazioni telefoniche e dei video che avevano documentato il loro veloce passaggio in commissione dove spesso firmavano e andavano via, assicurandosi così il gettone di presenza.

Sono accusati di abuso d'ufficio, truffa e falso. La  posizione di Consolo è stata stralciata rispetto agli altri per incompatibilità con l'altro Gup davanti al quale invece compariranno gli altri indagati il prossimo 31 marzo.

Nei giorni scorsi diversi consiglieri comunali erano preseti nell'aula del seminterrato di Palazzo Piacentini, all'apertura dell'udienza preliminare per la «Gettonopoli» messinese. A tirare in ballo 19 consiglieri comunali le immagini della Digos che riprendevano i consiglieri entrare in commissione, firmare il registro, restare pochi minuti ed andare via assicurandosi così il gettone di presenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X