IL CASO

Messina, autotrasportatori in rivolta contro le multe

di

MESSINA. Gli autisti dei tir sono in rivolta. I camionisti non intendono pagare le multe che sono state inflitte dai vigili urbani: migliaia solo nell'ultimo mese.

Da martedì scorso una hostess, ingaggiata dalle associazioni che rappresentano gli autotrasportatori, distribuisce un volantino davanti agli imbarchi della rada San Francesco che invita ad una sorta di disubbidienza civile. A farsi promotrice di questa battaglia l'Aias di Giuseppe Richichi. I verbali vengono impugnati davanti al prefetto e davanti al giudice di pace.

E già, secondo l'Aias, ci sarebbero state le prime sentenze favorevoli. Quei verbali inflitti dai vigili, secondo l'Aias di Giuseppe Richichi, sarebbero illegittimi. Molti camionisti si accorgerebbero del divieto alla fine della chiocciola della rada quando ormai sarebbe troppo tardi. Questo perché il cartello è stato posto poco prima di immettersi sul viale della Libertà. E per questo che da martedì scorso viene distribuito un volantino che invita i camionisti a non pagare e spiega la strada, quella legale, da seguire.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X