GIUNTA

Messina, l’odore di sfiducia fa partire l’Accorinti bis

di

MESSINA. A due anni dal suo insediamento, e a qualche giorno dall'annuncio dell'Udc di voler presentare la sfiducia nei suoi confronti e di voler candidare alla poltrona di sindaco l'attuale presidente dell'assemblea regionale Giovanni Ardizzone, il sindaco Renato Accorinti dà uno scossone alla sua giunta e vara l'Accorinti bis.

Due gli assessori sostituiti, Tonino Perna responsabile della Cultura e Patrizia Panarello, assessore al Commercio; uno quello depotenziato, Guido Signorino che perde la carica di vicesindaco ed il bilancio dove è stato immerso anima e corpo negli ultimi 24 mesi.
A lui, che era presente in conferenza stampa ieri mattina e ha confermato la piena adesione al progetto Accorinti (assente invece l'assessore Panarello) va lo sviluppo economico.

A fare irruzione, prima che il sindaco parlasse con i giornalisti in sala giunta, il capogruppo di Forza Italia Pippo Trischitta che ha definito le nuove nomine, Daniela Ursino alla cultura e Luca Eller Vainicher, al Bilancio, due regali al Pd del governatore Crocetta e del presidente del Consiglio Renzi. Immediata la risposta dei due neo assessori: Daniela Ursino, ha escluso qualsiasi appartenenza politica.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X