NEL MESSINESE

"Bullismo a Patti", scatta il quinto arresto

di

PATTI. Ci sarebbe stato anche un pattese di 24 anni a «godersi la scena» del pestaggio, non esitando a mischiarsi ai ragazzini, tutti minorenni, per accerchiare e bloccare la vittima impedendo ai suoi due amici di aiutarlo o di scappare per dare l’allarme. Andrea Collazzo Parasiliti, nato a Messina e residente a Patti, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari, dopo le ultime indagini svolte dagli agenti del commissariato di Patti, guidati dal dirigente Carmelo Alba.

Si chiude così il cerchio di una incredibile vicenda di bullismo, avvenuta lo scorso 24 ottobre, quando quattro minori, di età compresa, tra i 14 e i 17 anni, sequestrarono per più di un’ora un sedicenne all’interno di una fabbrica in disuso, di contrada Ponte Vecchio, nel comune di Patti, picchiandolo selvaggiamente alla presenza di altri coetanei. Quell’episodio suscitò una profonda indignazione sia in città che in tutto il suo vasto comprensorio, i ragazzini terribili sono infatti residenti di Montagnareale e Gioiosa Marea.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X