MESSINA

Ospedali senza fondi regionali, sciopero per i medici del "Papardo"

di

MESSINA. Pronto soccorso ed elisoccorso per le isole in panne all’ospedale «Papardo». Dalla Regione non arriva la pianta organica che consentirebbe le nuove assunzioni, e i medici dell'azienda Papardo-Piemonte (che da un giorno all'altro dovrebbe scindersi in azienda Papardo e azienda Piemonte-Neurolesi) proclamano una giornata di sciopero per il 27 aprile.

Si è concluso con l'indizione di uno sciopero il vertice convocato dal prefetto Stefano Trotta al palazzo del governo. All'ordine del giorno la gravissima situazione operativa che si è venuta a creare tanto al «Papardo» quanto al Piemonte. Entrambi gli ospedali sono in una sorta di limbo in attesa che alla legge che accorpa il «Piemonte» al neurolesi seguano i decreti attuativi.

E intanto la situazione è al limite della praticabilità. Basti pensare che nei due pronto soccorso ci vorrebbero trenta medici e ce ne sono poco più della metà.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X