MESSINA

Turisti e incassi in crescita a Tindari e alla Villa Romana

di

PATTI. Le aree archeologiche di Tindari e della Villa Romana, sita nella stazione turistica di Marina, danno segnali di ripresa nel 2015. La prima con 48.750 visitatori, un incasso di 138.493 euro e un incremento di circa 20 mila euro rispetto all’anno precedente.

Trend positivo, anche se ancora non si toccano punte ottimali, per la Villa Romana, dopo la parabola discendente del 2014. Aumentano i visitatori, soprattutto i paganti, e la Villa chiude il 2015 con un incasso di 4.384 euro, circa 1.300 euro in più rispetto all’anno precedente.

I dati sulla fruizione dei beni culturali sono stati diffusi dall’assessorato regionale ed evidenziano, soprattutto, la ripresa della Villa dopo i primi interventi effettuati da parte dell’assessorato, della Soprintendenza, del Comune e delle associazioni private. In primis, quelli effettuati di recente, eseguiti sia pure a titolo sperimentale da una ditta specializzata in questo settore, stanno funzionando, eliminando il problema d’infiltrazioni d’acqua nell’area absidale, tanto che adesso la Soprintendenza sta estendendo con un progetto, gli interventi su tutta la copertura.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE  

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X