SANITA'

Papardo di Messina, la Regione blocca la pianta organica

di

MESSINA. La pianta organica dell’ospedale Papardo di nuovo bloccata dalla Regione. Rispedita al mittente. Non è andata a buon fine la richiesta di approvazione provvisoria della pianta organica. C’è una discrepanza tra i posti inseriti in pianta organica al Papardo e quelli che vengono ceduti all’ospedale Piemonte-Neurolesi.

C’è il sospetto fondato da parte dei vertici dell’ospedale Papardo che, in gioco, ci sia un altro milione di euro facente parte dei budget prima a disposizione dell’azienda Papardo Piemonte. Cioè la Regione vorrebbe aggiungere agli otto milioni e mezzo già ceduti, un altro milione. E il Papardo naturalmente non vuole cedere. Di mezzo medici ed infermieri dei due ospedali sottoposti a turni massacranti.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X