IL CASO

San Marco d'Alunzio, comunali rebus: mancano i candidati

di

MESSINA. Nel centro aluntino non sono stati ancora resi noti i nomi dei papabili candidati alla poltrona di primo cittadino. Così cresce l’attesa per le prossime consultazioni del 5 giugno. Al momento solo una squadra di giovani è scesa in campo ed ha offerto uno scenario alternativo al panorama politico aluntino, ma non è chiaro se il gruppo esprimerà un candidato sindaco o meno. I portavoce del gruppo, Andera Monici e Lucia Priola, stanno valutando di proporsi autonomamente al giudizio degli elettori. Il gruppo giovanile propone un progetto politico innovativo, scevro da personalismi e tatticismi per il raggiungimento del bene comune e di un'amministrazione trasparente e costruttiva.

È certo invece che il sindaco uscente Amedeo Arcodia non potrà più ricandidarsi perché è giunto alla fine del secondo mandato. Il primo cittadino di San Marco d'Alunzio Arcodia ha predisposto nei giorni scorsi la relazione finale ai sensi dell'articolo 4 del decreto legislativo 6 settembre 2011 numero 149 per descrivere le principali attività normative ed amministrative concretate durante il mandato, dalla quale si evince il lavoro svolto con impegno dalla sua squadra, la quale già a partire dal 2006, ha rinunciato all'indennità di carica. «L'attività amministrativa di questi cinque anni- si legge nella relazione - ha puntato molto alla promozione turistica, alla permanenza nel Club dei Borghi più Belli d'Italia, alla calendarizzazione di eventi di promozione anche internazionali.

Collateralmente, tenuto conto dei continui ridimensionamenti dei trasferimenti sia statali che regionali, si è cercato in tutti i modi di razionalizzare le spese, con la realizzazione di numerose opere». Tra queste per un importo complessivo finanziato pari a 1 milione e 443 mila euro si possono annoverare l'impianto idroelettrico su acquedotto in contrada Marazze (218 mila euro), gli impianti fotovoltaici della scuola materna ed elementare totalmente integrati costati rispettivamente 247 mila e 198 mila di euro.

Inoltre al fine di promuovere le attività sportive è stato appena firmato il contratto con la ditta aggiudicataria per l'effettuazione dei lavori di costruzione del nuovo campo sportivo per un importo pari a 780 mila euro. A stretto giro saranno avviati i lavori di manutenzione, adeguamento e messa in sicurezza della scuola elementare Crisafi (circa 531 mila euro)e di ristrutturazione e manutenzione straordinaria scuola media Salvatore Quasimodo (887 mila euro). Grazie al Masterplan - Patto per il Sud sono stati finanziati: il consolidamento dei centri abitati Catorelli - SS. Annunziata e Scresci , per oltre 5 milioni di euro, già incluso in graduatoria il consolidamento di via Cappuccini. In corso le procedure per i lavori di adeguamento dell'edificio comunale per la costituzione di un centro per la memoria storica delle cave (400 mila euro) e per la riqualificazione del centro storico e del II lotto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X