LA STORIA

La sparatoria in Messico: si salva un deejay di Capo d’Orlando

di

CAPO D'ORLANDO. C’era anche un orlandino fra le persone scampate alla sparatoria a Playa del Carmen, in Messico. Si tratta di Gabriele Cutrano, che si trovava all’interno del locale nel quale un uomo armato ha fatto fuoco, uccidendo quattro persone e ferendone altre 15.

Cutrano, noto deejay nato a Capo d’Orlando, ma residente a Londra, si trovava in vacanza in Messico, dopo aver trascorso le festività natalizie con la propria famiglia nel paese d’origine.

Ha vissuto momenti drammatici, all’interno del Blue Parrot dove si stava svolgendo la serata di chiusura del BPM Festival, kermesse di musica elettronica, organizzata dalla discoteca di Barcellona Elrow, quando in Italia erano circa le 8.45 del mattino e si è consumata la tragedia dal movente ancora oscuro ma che sarebbe legata alle faide fra bande di narcos per il controllo dello traffico di droga nei locali notturni messicani. Il numero ufficiale delle vittime è salito a cinque.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X