IN INDIA

Un diciottenne messinese alle Olimpiadi dei giovani chef

MESSINA. Uno studente 18enne dell'Istituto  alberghiero "Antonello da Messinà di Messina", Luigi Amaduzzi,  rappresenterà l'Italia, che per la prima volta parteciperà alla  «World's 3rd International Young Chef Olympiad 2017», le  Olimpiadi dei Giovani Chef in programma in India, a Nuova Dehli  e Calcutta, a fine gennaio. Ad accompagnarlo il suo mentore, lo  chef londinese di origini siciliane Enzo Oliveri.

«È un'occasione preziosa per il Made in Italy a livello  mondiale - spiega Oliveri - perchè per la prima volta l'Italia  partecipa a questa competizione che coinvolge da tre anni gli  studenti provenienti da 60 Paesi. Sono felice di guidare la  delegazione italiana e di fare da tutor a Luigi Amaduzzi, che e?  stato selezionato come giovane promessa della cucina italiana  nel mondo».

L'iniziativa è organizzata dall'Istituto internazionale di  gestione alberghiera (International Institute of Hotel  Management) con il supporto del Ministero del Turismo indiano.  La competizione da la possibilità? agli studenti di imparare,  insegnare e fare networking con le migliori scuole di cucina del  mondo. La partecipazione e?gratuita e tutti gli studenti si  sfidano per il primo premio da 10mila dollari. I giudici sono  esperti nel settore: tra loro il famoso cuoco indiano Sanjeev  Kapoor e il prof. David Foskett, decano e preside della London  School of Hospitality and Tourism.

Tra i partner ufficiali delle Olimpiadi c'è il nuovo  ristorante siciliano firmato da Oliveri, «TastingSicily Enzò's  Kitchen», aperto questo mese a Piccadilly, in pieno centro a  Londra, inspirato al successo del Commissario Montalbano. A  supportare lo chef anche Alitalia e il distributore di cibo  italiano nel Regno Unito «Prestige Food and Wine».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook