VIGILI DEL FUOCO

Acquedolci, falegnameria distrutta da un incendio

di

ACQUEDOLCI. Paura ad Acquedolci, in provincia di Messina , un rogo ha distrutto una falegnameria, si contano danni per circa 80 mila euro, fortunatamente nessun ferito.

Un  vasto incendio, sviluppatosi ieri intorno alle 13, durante la pausa pranzo, ha interessato i locali della falegnameria di contrada Barranca, precisamente collocata lungo la via Ugdulena e l’incrocio di via Di Leo, di proprietà degli artigiani Antonino Crivillaro e Salvatore Monachino.

La colonna di fumo nero, assai alta, e visibile anche da molto lontano, ha attirato l’attenzione dei residenti che, prontamente hanno dato l’allarme, i titolari erano andati come al solito a pranzare nelle rispettive abitazioni ed erano momentaneamente assenti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione coordinati dal comandante Salvatore Porracciolo ed i vigili del fuoco del distaccamento di Sant’Agata Militello. Dopo circa 3 ore le fiamme divampate all’interno della struttura sono state domate dall’opera indefessa di ben due unità dei vigili del fuoco, anche grazie all’intervento dell’autobotte comunale, l’ausilio di tre agenti della polizia municipale e quattro carabinieri.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook