L'INCHIESTA

"Gettonopoli" a Messina, chiesta l'archiviazione

di

MESSINA. C’è attesa per la decisione del gip Salvatore Mastoreni sulla richiesta di archiviazione per la seconda tranche dell’inchiesta “Gettonopoli” sulle presenze lampo dei consiglieri comunali nelle commissioni di Palazzo Zanca.

Telecamere della Digos tra novembre 2014 e gennaio 2015, documentarono come alcuni consiglieri, si soffermavano in aula solo pochi minuti. Nell’udienza camerale che si è svolta ieri, la Procura non ha cambiato idea insistendo sulla richiesta di archiviazione per i 21 consiglieri comunali per i quali aveva già presentato richiesta.

Il gip Maria Militello mesi fa non l’aveva accolta e per questo motivo ieri si è svolta un’udienza camerale per discutere la questione, con tutte le parti interessate. A rinnovare la richiesta di archiviazione è stato Vincenzo Barbaro, procuratore capo facente funzioni, che all’epoca aveva condotto le indagini.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X