IL CASO

Messina, da cinque mesi niente bus navetta al cimitero

di

MESSINA. Se in città salgono le possibilità di vedere più autobus in giro, le speranze si spengono proprio all’interno del Gran Camposanto. La navetta che faceva la spola da un punto all’altro del cimitero, collegando i lunghi corridoi e le aree più decentrate, si è fermata cinque mesi fa e non è più ripartita. Le solite pastoie burocratiche a settembre hanno bloccato il prezioso servizio - peraltro offerto dal Comune gratuitamente - impedendo ai maggiori fruitori, in particolare anziani e disabili, di far visita ai loro cari.

Succede ai 214 visitatori firmatari della petizione popolare appena consegnata al sindaco Renato Accorinti e agli assessori competenti, dai consiglieri comunali Libero Gioveni e Benedetto Vaccarino che chiedono l’immediata riattivazione del servizio. «È necessario e urgente - dichiarano i rappresentanti del civico consesso - rispettare il diritto dei vivi di recarsi al cimitero dai loro cari. Da mesi parecchie persone non possono più esercitare tale diritto per la mancanza del mezzo di trasporto. Lo spopolamento del cimitero sta mettendo in difficoltà anche i fiorai che operano nei dintorni, i quali rischiano di chiudere bottega per il drastico calo delle vendite».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X