SQUADRA MOBILE

«Si fingevano rapinatori romeni», 4 arresti a Messina

di

MESSINA. Cinque rapine in quattro mesi, tutte con bottini ingenti. Erano diventati l’incubo di commercianti del centro di Messina i quattro rapinatori arrestati dalla Squadra mobile per una serie di rapine avvenute da settembre e gennaio.

L’arresto, su ordinanza di custodia cautelare in carcere, è scattato per Salvatore Di Paola, 29 anni, Antonino Mangano, 35 anni, Andrea Giacalone, 31 anni e per Vincenzo Nunnari, 60 anni. Tutti personaggi noti alle forze dell’ordine. Ricercata una quinta persona destinataria di un provvedimento ai domiciliari. Quest’ultimo avrebbe avuto un ruolo più marginale rispetto agli altri. Devono rispondere, a vario titolo, di rapina aggravata, detenzione e porto abusivo di armi, sequestro di persona, favoreggiamento personale e ricettazione. Cinque i colpi: ai danni di una gioielleria, una macelleria, una rivendita di tabacchi, una compagnia assicurativa ed un’agenzia di servizi. Rapine messe a segno con metodi sbrigativi ed allarmanti, i rapinatori si facevano passare per romeni o sequestravano il personale.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook