LA STORIA

Due giovani madri di Capo d’Orlando scrivono al sindaco: «Dateci una casa»

di
capo d'orlando, Messina, Cronaca
Francesco Ingrillì

CAPO D'ORLANDO. “Aiutateci ad avere un alloggio popolare, non ce la facciamo più, abbiamo bisogno di un aiuto concreto”, questo l’accorato appello lanciato da Rosetta Agliolo Quartalaro e Loredana Strano, entrambe di Capo d’Orlando al sindaco Franco Ingrillì.

Due donne, due mamme coraggiose, con scarse risorse economiche, accomunate dalla stessa necessità “una casa per la propria famiglia”.

La prima a parlare è Rosetta, 45 anni, ragazza madre, quattro figli di cui due minori, che attualmente vive in un alloggio sociale in contrada Malvicino, assegnatole dal comune orlandino dietro il pagamento di una pigione di 130 euro al mese, ma risulta morosa per non avere corrisposto da tanti mesi i canoni locativi per un ammontare di oltre duemila euro e se non provvederà presto al pagamento dovrà lasciare l’abitazione.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook