L'INCHIESTA

"Gettonopoli" a Messina, sentito in tribunale il segretario Di Bella

di
gettonopoli messina, tribunale messina, Messina, Cronaca
Tribunale di Messina

MESSINA. Le sedute delle commissioni consiliari, l’erogazione del gettone di presenza. Nuova lunga udienza del processo “Gettonopoli” sulle sedute “lampo” dei consiglieri comunali alle commissioni di Palazzo Zanca al centro di un’indagine condotta dalla Digos. Il processo è nei confronti di 17 consiglieri comunali che, a vario titolo, devono rispondere di truffa, falso ideologico e abuso d’ufficio.

Nell’udienza di ieri è stato sentito Francesco Di Bella, segretario delle commissioni consiliari, che ha risposto alle domande prima del pubblico ministero e poi degli avvocati di parte civile e difesa raccontando come si svolgevano le commissioni e quello che accadeva, confermando quando aveva detto quando era stato sentito durante le indagini.

Di Bella rispondendo alle domande del pubblico ministero Francesco Massara che nel processo rappresenta l’accusa, ha riferito di avere parlato con i colleghi d’ufficio di quanto accadeva certe volte nelle sedute delle commissioni quando c’era qualcuno che firmava e andava via.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Messina: i più cliccati