IL CASO

Bruciati cassonetti di rifiuti vicino le terme di Lipari

LIPARI. A Lipari, in contrada Pianoconte, stanotte sono stati dati alle fiamme cinque cassonetti dei rifiuti, vicino allo svincolo che conduce allo stabilimento termale di San Calogero, molto frequentato dai turisti.

Nella stessa zona, a un centinaio di metri di distanza, un operatore turistico ha inscenato una protesta per i cassonetti piazzati di fronte al suo residence e insieme ai suoi ospiti ha esposto un cartello con la scritta «Io non voto».

Problemi di immondizia anche a Messina. Sulla strada della gestione rifiuti si frappongono infatti nuovi ostacoli. L’ennesimo rinvio al voto in Consiglio comunale sulla regolamentazione della Messina Servizi Bene Comune, la società che nel progetto dell’amministrazione Accorinti, prenderà il posto della Messinambiente, in liquidazione e prossima alla chiusura definitiva, ha scatenato nuovamente la presa di posizione dei netturbini

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X