L'ACCORDO

Sulle tavole del G7 di Taormina solo pane siciliano

TAORMINA. Il pane siciliano e le specialità tipiche con farine dell’isola saranno sulle tavole degli ospiti del G7 di Taormina. L’accordo è stato reso noto da Assipan Sicilia. Giuseppe Martinez, panificatore di Trapani e amministratore di Assipan Sicilia, ha spiegato com'è nato l'accordo.

«Ho spedito una richiesta alla Presidenza del Consiglio - ha rivelato - di volere offrire prodotti panari tipici siciliani in occasione del G7. La risposta è stata subito positiva e da lì è nato il nostro coinvolgimento che ci permetterà di veicolare i prodotti della nostra terra».

Intanto arrivano nuovi dettagli sulle misure di sicurezza. Metal detector in ogni strada d’accesso, centinaia di telecamere fisse e mobili, comprese le body cam in dotazione agli uomini in borghese, negozi aperti ma deserti e badge di riconoscimento anche per i bambini: a 48 dall’inizio del G7 Taormina è una città completamente chiusa.

Le misure di sicurezza, scattate già nella giornata di lunedì, sono a pieno regime e si stanno completando le ultime bonifiche in vista dell’arrivo delle prime delegazioni. Settemila uomini, tra forze di polizia e militari, presidiano ogni accesso alla città e ogni vicolo, così come le uscite dell’autostrada e le vie di Giardini Naxos, dove sabato è in programma la manifestazione dei No G7, Letojanni e Recanati, dove si trova il media center. I militari sono anche in spiaggia, mentre tutta la zona di mare compresa tra Taormina e Giardini è pattugliata da acquascooter delle forze di polizia e dalle navi militari. «Ci aspettano giornate di grande impegno - dice il questore di Messina, Giuseppe Chiucchiara - ce la stiamo mettendo tutta».

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X