GIARDINI NAXOS

Corteo No G7 a Giardini Naxos:
scontri alla manifestazione - Foto

di

TAORMINA. Scontri tra manifestanti "No G7" e polizia a Giardini Naxos. Il corteo si è spaccato in due, i pacifisti hanno proseguito mentre i gruppi più estremisti sono stati accerchiati dalla polizia.

Gli scontri sono iniziati all'improvviso, quando il corteo si avviava verso la conclusione e tutto sembrava andare avanti in modo pacifico. Un gruppo, la parte minoritaria dei manifestanti, si è staccato ed è entrato in contatto con le forze dell'ordine. C'è stata una carica con lancio di lacrimogeni e poi i facinorosi si sono fermati. Lanciati molti fumogeni. Mentre il resto del corteo ha cercato di proseguire pacificamente.

Il gruppo era composto da circa un centinaio di persone sul migliaio che hanno complessivamente preso parte al corteo. Nella zona in cui i più facinorosi sono stati bloccati dalla polizia sono anche arrivate delle ambulanze malgrado non ci siano stati feriti.

Tensione e scontri al corteo "No G7", le foto da Giardini Naxos

Alla manifestazione non hanno preso parte soltanto i movimenti che invocano politiche per l'ambiente e l'immigrazione. Hanno sfilato anche i precari della scuola, gli assistenti dei disabili che hanno perso il lavoro e rappresentanti di vari partiti della sinistra, in testa il Partito comunista.

Il corteo è partito intorno alle 15.40. All'avvio composto da meno di un migliaio di manifestanti e quando una delegazione di auto diplomatiche è passata accanto al parcheggio si sono sollevate le prime proteste ma non ci sono stati scontri.

Spiccava fra gli altri lo striscione "Carlo vive'' dedicato a Carlo Giuliani, il manifestante morto durante gli scontri a Genova del 2001. Migliaia gli uomini delle forze dell'ordine che presidiano il parcheggio da dove parte il raduno.

Presenti almeno 5 gruppi nati dalla scissione del vecchio Pc. In particolare: il Partito Comunista, la cui delegazione è guidata dall'ex deputato Marco Rizo; c'è poi il Partito Comunista Italiano; e poi il Red Militant; infine il Partito Marxista-Leninista italiano. In questo ambito si muovono anche le Femministe proletarie rivoluzionarie.

Un lungo applauso di alcune centinaia di persone ha accolto l'arrivo, nel lungomare di Giardini Naxos, del corteo del No G7. Lungo il percorso della manifestazione si sono viste anche persone affacciate dal balcone che esprimono consenso per la contestazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X