IL CASO

Rifiuti a Messina, proteste dei residenti: "Servizi cari e inefficienti"

MESSINA. «Fra qualche giorno i messinesi riceveranno i bollettini per il pagamento della Tari per il 2017. Mai come quest’anno la tassa rifiuti si presenta come un’autentica vessazione per i contribuenti, costretti a pagare una tassa tra le più alte d’Italia a fronte di un servizio assolutamente inefficiente».

Lo scrivono i segretari provinciali di Adoc, Messina Sicilia Consumatori e Confconsumatori Giuseppe Abate, Fulvio Capria e Luigi Giacobbe in una nota sull'emergenza rifiuti nella città, per la quale annunciano la prossima costituzione di uno sportello dedicato al quale gli utenti potranno rivolgersi per segnalare disservizi o anomalie del servizio di raccolta dei rifiuti».

I tre segretari chiedono inoltre che «chi è deputato a decidere le sorti della città, invece di assentarsi alle sedute del Consiglio esprima pubblicamente, con nettezza e senza giri di parole, il proprio assenso o dissenso alla delibera istitutiva della nuova società la 'Messina Servizi».

«La costituzione del tavolo tecnico, tanto sbandierato dall’Assessore all’Ambiente - si legge ancora nella nota - non può rappresentare una soluzione al problema, considerato tra l'altro che tra i vari partecipanti sembra vi siano anche soggetto controllore e soggetto controllato, mentre viene esclusa la partecipazione diretta dei cittadini ed il Comune ha deciso di affidarsi ad una pagina Facebook per ascoltarne le doglianze».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X